Checkupenergetico.comCheckupenergetico.com

Confronta
i migliori
preventivi

Articoli Acqua calda sanitaria

Settori

Acqua calda sanitaria: come ottenerla spendendo poco

foto news

15 luglio 2015 Acqua calda sanitaria

L’acqua calda sanitaria è una delle voci che incide maggiormente nelle nostre bollette. Ora cercheremo di capire come è possibile ottenerla spendendo poco e riducendo i consumi.

I sistemi a gasolio e gas, ormai, sono diventati sempre più obsoleti e costosi, per avere un’abitazione con un'alta efficienza energetica è importante studiare bene la metodologia con la quale intendiamo ottenere l’acqua calda.

Esistono vari sistemi che ci permettono di produrre acqua calda sanitaria:

  • Generatori a biomassa;
  • Pompe di calore o Chiller;
  • Generatori elettrici;
  • Scambiatori di Calore;

Generatori a Biomassa

I generatori a biomassa sono molto efficienti dal punto di vista energetico.  Queste nuove tecnologie ultimamente si sono evolute, tanto è vero che molti condomini stanno sostituendo i vecchi sistemi centralizzati a gasolio con le caldaie a biomassa. I generatori a biomassa aumentano la classe energetica dell'edificio, consentono all'utente di risparmiare parecchio e aumentano di conseguenza il valore dell'immobile stesso.

I generatori, per funzionare al meglio, hanno bisogno di un piccolo accumulatore, in quanto ancora oggi non riescono ad erogare l’acqua calda in maniera istantanea. L’integrazione di questo sistema con un impianto solare termico permette agli utenti di godere di acqua calda sanitaria ad un prezzo molto basso per tutto l’anno.

Pompe di calore

Le pompe di calore sono strumenti che consumano molta energia, ma sono comunque molto performanti. Moltissime persone per evitare i salassi in bolletta hanno collegato il proprio impianto di raffreddamento e raffrescamento con un impianto fotovoltaico. Il fotovoltaico con le pompe di calore permette all'utente un risparmio annuale enorme che varia dai 1000 ai 3000 euro circa. 

Generatori Elettrici

I generatori elettrici o scaldabagni sono poco costosi, ma sono gli strumenti meno performanti. Questi sistemi riscaldano un quantitativo di acqua limitato e, una volta consumata quell’acqua, il generatore necessita di almeno un’ora per riscaldarne dell’altra. Rispetto agli impianti citati in precedenza, gli scaldabagni non aumentano l’efficienza energetica della casa e consumano molta energia elettrica.

Scambiatori di calore

Gli scambiatori di calore sono molto utilizzati in ambito industriale e civile. Il compito degli scambiatori è solo quello di produrre acqua calda sanitaria.

Il vantaggio principale di questo sistema è che riesce a produrre acqua calda in maniera istantanea. Gli scambiatori sono molto utilizzati negli alberghi, campeggi, ospedali e impianti sportivi. Questa tipologia di impianto, rispetto ai precedenti, permette di risparmiare fino al 40% e grazie ai materiali di cui è costituito (generalmente acciaio inox) non si usura facilmente.


Può interessarti anche