Checkupenergetico.comCheckupenergetico.com

Confronta
i migliori
preventivi

Articoli Acqua calda sanitaria

Settori

Come ristrutturare il bagno? Ci pensano le agevolazioni fiscali!

foto news

20 settembre 2017 Acqua calda sanitaria

Ristrutturare, costruire, arredare il bagno grazie alle agevolazioni fiscali.

Pensare all'efficienza energetica, al comfort e contemporanemante al design mentre si risparmia oggi si può, grazie alla proroga degli incentivi rinnovare finimenti e impianti del bagno di casa ti costa la metà!

Fulcro della quotidianità e del benessere del corpo e della mente, il bagno sta guadagnando sempre più attenzione nei progetti immobiliari. Un luogo che negli ultimi 10 anni ha cambiato profondamente il proprio profilo, non più luogo da nascondere ma zona living, da arredare e enfatizzare, predisponendo i vari elementi in modo da coniugare praticità ed estetica.

Quando si parla di progettare gli spazi in casa si pensa, ovviamente, a come minimizzare i costi ottenendo performance adeguate e design voluto.

 

Vuoi rinnovare casa? Risparmia con gli incentivi

Costruire o rimodernare può essere una necessità, ma oggi può anche costituire un’opportunità, grazie agli incentivi elargiti che permettono di risparmiare e, contemporaneamente, di incidere in maniera positiva sull’efficienza energetica di tutta la casa.
Con la proroga anche per il 2017 sugli incentivi fiscali per le ristrutturazioni, si prevede un rimborso fino al 65% dei costi di riammodernamento, con un tetto di 96 000 euro, da rimborsare con rate mensili in 10 anni.
I beneficiari di tale agevolazione sono tutte le persone fisiche assoggettate alla tassa sul reddito delle persone fisiche (IRPEF), presentando bonifici che attestino le spese affrontate, sia in immobili ristrutturati che nuovi.

Questo è quindi miglior momento per pensare a interventi di rifacimento non solo estetici ma anche legati all’efficienza energetica.
A questo proposito, il nuovo Ecobonus prevede una detrazione fino al 75% se l’intervento di riqualificazione energetica si opera sull’involucro dell’edificio.

Nella fattispecie, anche i lavori per il rinnovamento del bagno possono usufruire di tali sgravi. Decidere di installare dispositivi che permettono di ottenere performance elevate, spendendo poco e risparmiando sulle future bollette, oggi conviene.
Vediamo insieme come poter migliorare l’efficienza energetica, creando un ambiente confortevole e pratico.

In generale e soprattutto negli edifici più datati, predisporre interventi per il rifacimento dell’involucro termico, come serramenti ad isolamento termico e tetti ad alta efficienza, contribuisce in maniera determinante ad accrescere la classe energetica, quindi, a migliorare la sostenibilità e la valutazione dell’edificio, così come la presenza di sistemi fotovoltaici e sistemi di accumulo, i quali migliorano il comfort dell’abitazione permettendo anche il risparmio economico.

 

Risparmia anche in bagno

Restringendo l’analisi al rifacimento del bagno alcune accortezze, come l’utilizzo di miscelatori intelligenti, di elettrodomestici classe A e, semplicemente, il miglioramento dei nostri comportamenti nell’utilizzo ponderato dell’acqua ci aiutano in questo scopo.

Quando però si parla di ristrutturare e di operare in maniera più definita in termini di efficienza energetica, quali sono i consigli per minimizzare i costi ottenendo il massimo rendimento, preservando il comfort?

  • Illuminazione: utilizzo di lampadine a led, elemento esemplare di risparmio e efficienza. Le vecchie lampadine a escandescenza utilizzano solo il 10% di energia nell’illuminazione, il restante 90% viene disperso in calore. Nelle nuove lampadine a led, invece, la percentuale più alta di energia viene sfruttata per illuminare, diminuendo i costi e soddisfacendo il bisogno di luce.
  • Acqua calda sanitaria. Vi sono vari dispositivi che ci permettono di ottenere acqua calda con il minor dispendio di energia non inficiando gli standard. Generatori a biomassa, scambiatori di calore e soprattutto pompe di calore riescono a ottenere elevati standard, soprattutto se legati a impianti fotovoltaici, in maniera del tutto green.

 

E il design?

Tutto ciò si può senza dimenticare la realizzazione del design voluto. Grazie alle innovazioni in questo campo è possibile, infatti, combinare efficienza e design in maniera armoniosa. Come riuscire però a scegliere a chi rivolgersi? Da che punto bisogna partire per designare un progetto modellato sulle nostre esigenze?

 

Queste sono le domande che si sono posti i nostri utenti Claudia e Giovanni, giovane coppia del modenese, i quali grazie all'utilizzo del servizio di Checkupenergetico.com hanno individuato i migliori preventivi per le loro esigenze. Hanno deciso di ristrutturare il bagno di 7mq all'interno del loro appartamento di 90mq. Consultando i pareri dei nostri esperti e riviste dedicate riescono a farsi un’idea riguardo tanto all’arredamento, quanto ai dispositivi da installare per un maggior risparmio energetico, usufruendo delle detrazioni fiscali di cui abbiamo parlato.
Sono riusciti a rientrare nel budget atteso, realizzando un bagno in stile minimal, seguendo la regola “less is more” con sanitari sospesi, colori tenui, pavimentazione installata su quella già esistente, illuminazione a led studiata per essere funzionale ma non invasiva e pompa di calore per il rifornimento di acqua calda sanitaria. Il tutto con un costo di 5750 euro, al quale verrà detratto il 50% di IRPEF.

Il caso studio presentato, nel quale si coniuga effetto estetico voluto e risparmio prospettato, è solo un esempio di come poter agire in maniera lungimirante e positiva. Se vuoi informazioni in più, sei un affittuario che è intervenuto sull’immobile e non sai se rientri nel diritto di detrazione o se possiedi un ufficio e vuoi sapere se rientri nella casistica dei beneficiari puoi scriverci su Facebook o al nostro indirizzo mail!

 

Vuoi ottenere i migliori preventivi della tua zona? Contattaci!

confronta preventivi pompe di calore