Checkupenergetico.comCheckupenergetico.com

Confronta
i migliori
preventivi

Articoli Fotovoltaico / Energie rinnovabili

Settori

Ridurre i consumi energetici nelle strutture turistiche

foto news

05 settembre 2016 Fotovoltaico / Energie rinnovabili

Negli ultimi anni, sempre più turisti scelgono viaggi consapevoli, preferendo strutture ecosostenibili, sensibili al risparmio energetico ed alla tutela dell'ambiente.

In Italia il settore turistico conta tra le strutture ricettive 33.500 alberghi, con un apporto in termini di consumi energetici di circa 35 milioni di Kwh/anno. I consumi di queste strutture potrebbero essere ridotti di circa il 30% tramite interventi di risparmio energetico

L'installazione di un impianto fotovoltaico in hotel, resort ed albergo permette di risparmiare e coprire interamente le spese di gestione a cui bisogna far fronte per offrire un'adeguato servizio ai clienti.

Oltre agli immediati benefici economici ed ambientali, un'impianto fotovoltaico contribuisce a creare un’immagine positiva per un’attività che opera in un mercato sempre più concorrenziale, un importante ritorno d'immagine dal punto di vista etico e sociale.

Il fotovoltaico nelle strutture alberghiere una scelta consapevole 

Come accennato prima, l'installazione di un impianto fotovoltaico è un importante ritorno d'immagine, ma soprattutto comporta un notevole risparmio energetico e numerosi vantaggi:

  • azzeramento della bolletta  -  installando un impianto fotovoltaico ben dimensionato si può ridurre al massimo il consumo di elettricità
  • integrazione estetica e della superficie - le caratteristiche del modulo fotovoltaico quali forma, dimensione, colore o trasparenza, possono diventare elementi caratterizzanti l’estetica architettonica dell’edificio o della struttura. L'impianto può essere utilizzato infatti come copertura, facciata o grande vetrata.
  • grande ritorno d'immagine - l'era verde è iniziata, molti viaggiatori preferiscono vacanze sostenibili per dare un contributo concreto all'ambiente
  • minori emissioni di CO2 e benefici per il territorio -  il fotovoltaico riduce la domanda di energia da altre fonti tradizionali contribuendo alla riduzione dell'inquinamento atmosferico.

Come risparmiare energia nelle strutture ricettive sostenibili

La bolletta dell'energia elettrica pesa sul bilancio degli albergatori italiani infatti essa incide per circa il 60% della spesa. La prima operazione da fare è studiare lo stato di fatto della struttura e vedere quali sono i principali interventi che possono essere adottati per ridurre i consumi e quindi i costi: 

  • riscaldamento ed acqua calda
  • condizionamento
  • illuminazione
  • elettrodomestici e dispositivi elettronici

Riscaldamento e acqua calda

Sostituire vecchi ed inefficienti impianti di riscaldamento rappresenta una possibilità per ridurre le perdite. Infatti più aumenta l'età della caldaia più cresce il rischio di possibili rotture.

L’utilizzo di un impianto di ultima generazione, legato ad un'efficace coibentazione dell’edificio, può ridurre le temperature di distribuzione e permettere il funzionamento degli impianti con rendimenti più alti. Un generatore a condensazione permette di garantire un risparmio che arriva fino al 30% rispetto ad un generatore convenzionale 

Condizionamento 

Gli impianti di condizionamento richiedono un elevato consumo di elettricità e per il loro funzionamento gravando notevolmente sul bilancio energetico della struttura.

Uno strumento di risparmio energetico è rappresentato da un sistema automatico di autoregolazione della temperatura dei diversi vani abitativi, oltre al sistema utile delle chiavi magnetiche collegate alla rete elettrica che in caso di uscita dell’utente dalla camera disattiva automaticamente il sistema di condizionamento.

Illuminazione

La totale sostituzione delle lampade a incandescenza con le lampade a basso consumo è una priorità sia nelle camere che nelle aree comuni.

Queste infatti possono far risparmiare circa l’80% dell’attuale consumo per l’illuminazione. Oltre all’utilizzo di lampade ad alta efficienza, nei locali comuni è conveniente installare sistemi di regolazione automatica dell’illuminazione, cioè dei sensori di presenza che possono portare un risparmio energetico compreso fra il 30 e il 60% dei consumi complessivi.

Elettrodomestici e dispositivi elettronici

I consumi energetici possono essere controllati anche con l’acquisto di elettrodomestici di classe di efficienza A che riducono i consumi del 30% per singolo dispositivo. Questo particolare è rilevante nelle strutture ricettive di grandi dimensioni dove solamente i minibar possono influire fino al 10% della bolletta elettrica.

 


Può interessarti anche